Vai al contenuto
Home » Notizie dall’osservatorio » Veneto ed il trend del traffico aereo

Veneto ed il trend del traffico aereo

Aeroporto Marco Polo

Nonostante l’assenza di russi e cinesi la domanda di voli verso l’Italia tra settembre e novembre si mantiene elevata: si prevedono infatti quasi 1,6 milioni di passeggeri internazionali. 

Secondo i dati del Ministero del Turismo ed Enit, il trend positivo che ha visto tra gennaio e luglio oltre 52 milioni i passeggeri dall’estero in Italia, e a contribuire a questa crescita è anche il polo del Nord Est.

Il Polo Aeroportuale Nordest, che comprende gli scali di Venezia, Treviso, Verona e Brescia, ha gestito circa 9,7 milioni di passeggeri tra gennaio e agosto 2022, con un recupero del 77% del traffico dello stesso periodo del 2019. Il mese di agosto si è chiuso con quasi 1,8 milioni di passeggeri, pari all’86% del traffico di agosto 2019.

L’aeroporto di Venezia ha registrato circa 1,1 milioni di passeggeri nel mese di agosto e quasi 6 milioni da inizio anno, di cui 3,2 milioni movimentati tra giugno e agosto. Il recupero sul traffico 2019 è stato del 76% a progressivo, dell’84% nel mese di agosto.

Il mercato domestico è stato il principale mercato di riferimento, coprendo il 26% del traffico dei primi 8 mesi dell’anno. I principali mercati internazionali sono stati Francia, Gran Bretagna e Spagna.

Oltre 300mila passeggeri hanno volato da inizio anno tra Venezia e le destinazioni lungo raggio operative sullo scalo (Dubai, Philadelphia, New York EWR, New York JFK, Atlanta, Toronto, Montreal), di cui 240mila tra giugno e agosto.

Lo scalo di Treviso ha movimentato 270mila passeggeri nel mese di agosto e 1,7 milioni nei primi 8 mesi dell’anno, con un recupero del 76% dei flussi del 2019 (nel mese di agosto il recupero è stato del 92%).

Tra gennaio e agosto i principali mercati internazionali sono stati Spagna, Romania e Gran Bretagna. Il 90% dei passeggeri ha viaggiato su destinazioni internazionali.

Principali rotte del periodo sono state Bruxelles CRL, Bucarest OTP e Tirana.

L’aeroporto di Verona ha gestito oltre 430mila passeggeri nel mese di agosto e oltre 2 milioni da inizio anno, recuperando l’80% dei volumi di traffico del 2019 (88% in agosto).

La contribuzione del traffico domestico, principale mercato dello scalo veronese, è stata del 46% nei primi 8 mesi dell’anno. Secondo mercato è stato il mercato inglese, seguito da Albania e Germania.

Principali città di destinazione nel periodo di riferimento sono state Catania, Londra e Palermo.